Il sovraindebitamento è una situazione che tutti vorrebbero evitare. Si tratta di una condizione terribile, in base alla quale un individuo non è più in grado di tenere sotto controllo il proprio patrimonio finanziario a causa di debiti portati avanti da troppo tempo. Cosa bisogna fare in tali casi? Come rimettere a posto le cose sotto l’aspetto economico?

L’aiuto di un buon avvocato debiti, da scoprire al link https://www.legge3.it/avvocato-esperto-in-debiti-come-scegliere-il-piu-adatto-e-perche-farlo/, può segnare una netta differenza. Ad ogni modo, in tempi recenti, sono entrate in vigore alcune misure capaci di garantire un valido aiuto a chi soffre di indigenza economica. Ecco cosa si può fare per trovare un legale pronto ad assistere una persona in crisi, passo dopo passo.

Che cos’è la crisi per sovraindebitamento

La crisi da sovraindebitamento è entrata in vigore a partire dal 29 febbraio del 2012 ed è un accorgimento essenziale per aiutare famiglie e imprese a tenere i loro debiti sotto controllo. Questi ultimi sono oggetto di una sostanziale ristrutturazione, con la conseguenza certezza dei pagamenti dovuta a tagli e dilazioni di vario genere.

Coloro che non sono inseriti nella legge fallimentare sui debiti possono quindi ricevere un aiuto molto valido, evitando di andare incontro a un’insolvenza economica davvero preoccupante. Il problema può riguardare imprenditori, liberi professionisti, start-up o anche semplici dipendenti o disoccupati. Il forte squilibrio tra le spese promette e il patrimonio del quale si dispone rende l’adempimento alle obbligazioni preposte davvero molto difficile. Ed è proprio in un contesto simile che un avvocato esperto in debiti risulta determinante.

Come scegliere un avvocato per escludere qualsiasi sovraindebitamento

Al fine di ridurre al minimo i danni derivanti dal sovraindebitamento, bisogna essere pronti a qualsiasi evenienza. È necessario saper scegliere un avvocato per debiti che conosca alla perfezione il proprio settore di competenza, indirizzando il cliente verso i passi giusti da intraprendere. È possibile mettere in atto varie procedure in grado di tranquillizzare e donare una nuova serenità economica a chi subisce soprusi economici da diversi anni.

Ciò che conta è affidarsi a un avvocato esperto in debiti che sappia dare quella giusta tranquillità a ogni suo assistito. D’altronde, il sovraindebitamento è una vera e propria piaga da estirpare senza badare a spese. Non si può fare a meno di una valida sopravvivenza economica. Per tali ragioni, è essenziale scegliere la ricetta giusta per un’esperienza economica molto più sicura e tranquilla.

Le tre procedure principali contro il sovraindebitamento

Contro il sovraindebitamento, ogni accorgimento può essere giusto. In linea di massima sono tre le procedure consigliate dagli avvocati per risolvere tale problema. La prima riguarda un accordo con i relativi creditori, nel quale almeno il 60% degli stessi deve firmare un apposito consenso.

Un’alternativa molto battuta riguarda la presentazione di un piano del consumatore, grazie al quale l’utente può spiegare come e dove saldare le somme delle quali si è indebitati. Infine, se la situazione non migliora e le due procedure precedenti non sono accettate, non resta altro da fare che liquidare i propri beni. A ogni modo, quest’ultima è davvero l’extrema ratio.

Nel complesso, un buon avvocato per debiti agisce in piena conformità rispetto alle leggi in vigore. L’obiettivo è trovare un perfetto compromesso tra i diritti di creditori che vogliono la certezza del pagamento e debitori considerati virtuosi grazie alla loro puntualità nei saldi. In questo modo, scongiurare la crisi da sovraindebitamento diventa possibile.