La sanificazione dei locali è diventata una pratica fondamentale, soprattutto negli ultimi tempi a causa della pandemia da covid-19. Effettuarla nel modo corretto, può fare una grande differenza tra un ambiente sano ed uno infetto e potenzialmente dannoso. La sicurezza sui luoghi di lavoro è essenziale, e per garantirla al meglio occorre anche sanificare nel modo corretto. Cerchiamo di comprendere come effettuare questa procedura correttamente.

Pulizia e sanificazione

Prima di parlare di sanificazione, occorre comprendere la differenza fra quest’ultima e la semplice pulizia. Per pulizia si intende una procedura che ha come scopo la rimozione della sporcizia di qualunque genere, dalla polvere alle sostanze organiche. Per effettuare la pulizia di un locale non è necessaria una grande conoscenza o l’utilizzo di strumenti particolari, e lo si può fare anche da soli, utilizzando dell’acqua ed i classici prodotti detergenti.
La sanificazione è invece un processo più complicato e delicato, che consente di igienizzare molto più a fondo, eliminando ogni tipologia di microrganismo, come virus e batteri. La pulizia non agisce così in profondità, perché non si avvale di agenti chimici detergenti, al contrario della sanificazione. Nonostante questo, la pulizia e la sanificazione sono importanti allo stesso stesso, infatti una sanificazione non è efficace se non è preceduta da un intervento di pulizia.

Modalità di sanificazione

La corretta procedura di sanificazione è stata aggiornata dal ministero della salute, anche in seguito alla pandemia da Covid-19. Nella circolare viene fatta una distinzione tra i vari luoghi di lavoro, in particolare tra ambienti sanitari e non sanitari. La sanificazione si divide sostanzialmente in due fasi, una preventiva e una di decontaminazione. La prima fase prevede la pulizia dei locali con acqua e detergenti semplici, per eliminare lo strato superficiale di sporcizia. La seconda invece è una vera e propria procedura di sanificazione, e prevede l’utilizzo di sostanze particolari, che agiscono in profondità igienizzando ed eliminando ogni microrganismo.

  • Ambienti sanitari: questa tipologia di locali necessitano di un’attenzione particolare, perché la proliferazione di virus e batteri può essete molto pericolosa. Si raccomanda l’utilizzo di ipoclorito di sodio (ovvero candeggina), con una percentuale di cloro attivo compreso tra lo 0,1 e lo 0,5%, e per un tempo di contatto prolungato.
  • Ambienti non sanitari: questo tipo di ambiente riguarda la maggior parte delle aziende e delle attività commerciali. In questo caso la sanificazione è raccomandata con ipoclorito di sodio allo 0,1% di sodio attivo. Qualora il suo utilizzo non fosse possibile, perché ad esempio si potrebbero danneggiare alcune superfici, si può usare etanolo al 70%, dopo aver pulito la superficie con un agente neutro.

È possibile sanificare il locale in autonomia?

Per sanificare un locale, occorre affidarsi ad un’azienda esperta, o è possibile farlo in autonomia? Dalla Circolare del Ministero del 14 marzo 2020, si può comprendere che la sanificazione periodica dei locali può essere messa in atto anche da persone interne all’azienda. Però, mettere in opera una sanificazione profonda e completa non è un’operazione semplice, e si devono utilizzare prodotti particolari, oltre a strumenti poco comuni come nebulizzatori. Servono alcune conoscenze specifiche per effettuare una sanificazione a regola d’arte. Inoltre, se un processo di sanificazione è incompleto o mal eseguito, la sua efficacia è pari e zero. Se non si eliminano a fondo i virus ed i batteri da tutte le superfici in maniera adeguata, prolifereranno e la sanificazione sarà resa del tutto inutile.
Una delle aziende leader nel settore della sanificazione a Roma è senza dubbio la Fenice Global Service, esempio di professionalità e competenza. Per informazioni più specifiche sulla tipologia dei servizi, dei costi e dei tempi di attuazione delle procedure, si può visitare il sito dell’azienda https://www.feniceglobalservice.it/sanificazione/, nel quale si può anche richiedere un preventivo o contattare un operatore per ottenere tutte le informazioni utili.