Se pensi che i pensionati siano troppo anziani per poter richiedere dei prestiti, ti sbagli di grosso. Oggi sono molte le banche e le società finanziarie che mettono a disposizione dei soggetti pensionati delle soluzioni di credito al consumo che sono particolarmente comode da richiedere. Sono dei prestiti che permettono di ottenere in poco tempo delle cifre di denaro anche abbastanza elevate, in base alla soluzione per la quale si opta.

Sono numerose le soluzioni di prestiti per pensionati che oggi possono essere richieste da questi soggetti. Ad esempio, troviamo i prestiti con bollettini o con addebito diretto sulla pensione oppure i prestiti con cessione del quinto. In questo caso, la trattenuta avviene direttamente dalle mani dell’Inps. Ciò che spaventa tutti coloro che richiedono dei prestiti, compresi gli anziani, concerne però i costi che sono relativi alla richiesta e al rimborso di questi finanziamenti.

Quanto incidono le spese sulla convenienza di un finanziamento?

Quando si parla di spese e costi che derivano dalla richiesta di prestiti e finanziamenti, si parla di tutte quelle spese che di cui occorre tenere conto nel momento in cui si è chiamati a rimborsare la somma di denaro richiesta e ottenuta in prestito. I costi complessivi di un qualsiasi tipo di finanziamento dipendono anzitutto dalla tipologia di prestito che si richiede. Ad esempio, i prestiti il cui rimborso avviene con bollettino e con addebiti diretti sul cedolino della pensione sono diversi rispetto ai costi previsti per i prestiti con cessione del quinto.

Nella cessione del quinto, le rate mensili vengono rimborsate alla banca o alla finanziaria erogante attraverso delle trattenute che avvengono in modo diretto sul salario, ovvero sulla pensione percepita dal soggetto richiedente. Questa trattenuta non deve però superare il 20% della pensione, ovvero un quinto di ciò che il pensionato mensilmente percepisce. Questo significa che se l’assegno pensionistico ammonta a 1500€, allora la rata mensile non può essere superiore a 300€. Come per tutti i prestiti, oltre alla quota capitale occorre prendere in considerazione anche la quota degli interessi. Questi devono essere sommati quindi alla quota capitale per stabilire il totale dell’importo delle rate mensili che occorre versare mensilmente.

Tassi di interesse e altre spese

Uno degli aspetti principali da prendere in considerazione quando si pensa alle spese e ai costi che sono relativi al rimborso di un prestito (anche per pensionati) riguarda il Tan e il Taeg. Questi sono dei tassi di interesse particolarmente importanti. Essi entrano in gioco, aggiungendosi alla quota capitale prevista da ogni singola rata mensile. L’intero importo che si richiede deve essere diviso per il numero complessivo delle rate spalmate lungo tutto il piano di ammortamento e di rimborso del prestito. I tassi di interesse sono alcuni tra gli aspetti a cui fare più attenzione quando si sceglie un prestito personale.

Le diverse modalità di pagamento, che siano con addebito su conto corrente, con bollettino postale oppure attraverso una detrazione con cessione del quinto, non implicano una modifica dell’importo della rata mensile. Quando si valuta un certo tipo di prestito per pensionati, bisogna sempre considerare il Taeg. Questo è il tasso annuo effettivo globale. Si tratta di un tasso di interesse che viene espresso in termini percentuali su base annua. È un tasso che ingloba tutte le spese e i costi che sono dovuti alla richiesta di un prestito per pensionati. Include quindi gli oneri e le spese di commissione, così come anche tutte le altre spese che occorre affrontare nel rimborso delle rate mensili previste dal piano di ammortamento del prestito.

Come trovare una soluzione a basso costo

Se sei un pensionato e desideri trovare una soluzione di prestito adatta per te e per le tue esigenze economiche, puoi recarti direttamente presso una filiale. Qui verrai seguito da un esperto in materia di prestiti e finanziamenti che ti aiuterà a trovare la soluzione perfetta e ideale per te e per le tue esigenze economiche. Ti verrà consigliata la soluzione alla quale vengono applicati dei tassi di interesse vantaggiosi. Se vuoi saperne di più, visita il seguente sito: https://iprestitiapensionati.it/