Vi sono differenti tipologie di porte, apposite per vari stili di arredamento. Ciascun cliente infatti mira ad avere una casa con determinate mobilie e con delle decorazioni diverse, le quali devono essere in armonia con gli elementi restanti della propria casa. Un elemento particolarmente sottovalutato è proprio la porta: si pensa che questa infatti sia semplicemente un elemento che non ha funzionalità decorativa, a parte quella di accedere o uscire dalle stanze. Al contrario moltissimi clienti mirano non solo a delle porte ottimali dal punto di vista estetico, ma che abbiano anche una ottima struttura. Ciascuna porta funziona in modo differente a seconda della tipologia, e tra quelle maggiormente diffuse vi è la porta filomuro (su SistemiRasoParete.it ci sono tantissime immagini). Questa tipologia di porta è adeguata per chiunque miri ad organizzare in maniera ottimale i propri spazi o qualora li voglia ristrutturare. Tale tipologia mira in particolare a sfruttare ogni singolo spazio ed evitare che la stessa porta diventi eccessivamente ingombrante, come alcune tipologie tradizionali. Queste porte filo muro sono caratterizzato da un design minimale, che pertanto è adeguato per qualsiasi tipologia di arredamento, e mira a mimetizzarsi con la parete. Questo rende l’abitazione non solo più bella ma la stessa porta riesce a sfruttare bene gli spazi, senza risultare ingombrante. E’ inoltre possibile, grazie a queste porte, dividere facilmente gli ambienti. Inoltre, queste tipologie di porte filo muro sono caratterizzate da un particolare fondo, che consente di essere tinteggiato con il medesimo colore della parete. E’ sia possibile utilizzare delle tinte opache o lucide, oppure carte da parati, marmi, gress porcellanati, kerlite o cotto. E’ quindi possibile utilizzare qualsiasi tipologia di tinta o elemento necessario al fine di rendere la porta dello stesso colore della parete, così da poter ottenere un miglior effetto estetico. Indipendentemente dagli spazi che si hanno a disposizione, piccoli o grandi che siano, è possibile evidenziare come questa tipologia di porta sia comunque meno invasiva rispetto a quelle tradizionali, costituite anche da delle cornici. Queste porte filo muro sono denominate in questo modo proprio perché consentono di mimetizzarsi con le pareti ed essere quindi invisibile. La scelta di installare questa tipologia di parete è altamente vantaggiosa non solo dal punto di vista estetico, ma anche funzionale, proprio perché come anticipato può salvare molto spazio da poter utilizzare in maniera differente e consente di dividere in maniera più netta le stanze.

Porte filo muro: perché sceglierle?

E’ possibile scegliere queste porte filo muro per la loro grande versatilità. In particolare, queste porte sono ampiamente personalizzabili, in quanto è possibile selezionare diversi accessori che garantiscono la tipologia di porta desiderata. Ad esempio, i clienti possono decidere secondo le proprie esigenze e preferenze di comperare una porta filo muro a battente o a spingere, che abbia due o un’anta, o che abbia le seguenti forme: sottoscala, trapezio o sottotetto. Oltretutto queste porte sono solitamente installate con delle cerniere incassate e delle serrature magnetiche: le cerniere risultano registrabili sui 3 assi. Vi sono quindi differenti accessori che possono essere variati a seconda delle proprie preferenze e a seconda del proprio arredamento: per questo la porta filo muro risulta versatile e vantaggiosa per coloro che hanno differenti esigenze. Infine, è anche possibile installare delle serrature differenti se quella magnetica non è di proprio gradimento. Nello specifico, è possibile installare le seguenti: scrocco elettrico, a spillo o delle serrature nottolino.