Sarebbe bello poter osservare su uno schermo il risultato di un trattamento dentale ancora prima di cominciare, vero? E sarebbe molto piacevole poter dire addio a quella fastidiosa sensazione della pasta per impronte sul palato.

Tutto questo è possibile grazie alle nuove tecnologie digitali! Il settore odontoiatrico si è sviluppato considerevolmente negli ultimi anni: molte innovazioni hanno dato vita all’odontoiatria digitale.

Smile Design, tecnologia CAD CAM, radiologia in 3D: numerosi i passi in avanti che sono stati fatti e che semplificano e migliorano le pratiche dei dentisti. Un altro vantaggio? L’esperienza dal dentista non è più spaventosa, in molti casi può risultare addirittura rilassante.

Digital Smile Design: estetica digitale

Una ricostruzione virtuale del futuro sorriso, un rendering che mostra il possibile risultato prima ancora di aver cominciato il trattamento: il DSD simula, grazie a un avanzato software, l’effetto finale di un trattamento dentale estetico, ortodontico o di riabilitazione (con protesi e impianti). Come sottolinea in questo articolo il team del Dr. Fischer, esperto nella tecnica dello Smile Design, questo strumento digitale è la versione di Photoshop dedicata ai denti.

Digital Smile Design Software: come funziona?

Perché questa tecnica possa essere applicata basta l’inserimento di più foto del viso del paziente nel software. Tramite quest’ultimo poi il dentista esegue alcune valutazioni: osserva la tipologia del viso, del sorriso e delle labbra e, secondo proporzioni matematiche, applica dei canoni di bellezza. Sulla base di questi calcoli il programma digitale disegna i denti, con la forma e il colore più adatti al paziente.

Estetica digital e colore: lo Spectro-Shade

Lo Spectro-Shade è uno spettrofotometro che misura e descrive il colore dei denti. È molto pratico poiché funziona in qualsiasi condizione di luce e opera mediante una tecnologia a LED. È uno strumento molto preciso che viene utilizzato per analizzare la traslucenza e il colore dei denti e, conseguentemente, per generare una mappa cromatica della superficie. È utile nel caso in cui ci si trovi costretti a costituire un dente (o solo una parte di esso): con la mappa cromatica gli odontotecnici sono in grado di produrre un dente che si integri alla perfezione con il resto della dentatura.

Tecnologia CAD CAM odontoiatria

CAD CAM: computer aided design e computer aided manufacturing. La tecnologia CAD CAM è quindi un sistema che, mediante tecniche digitali, è capace di progettare e creare nuovi denti, con forma e caratteristiche specifiche per il paziente. Basta un’impronta digitale, qualche clic di modifica (secondo la prescrizione specifica) e un lavoro di fresatrice in produzione (per un processo che dura meno di 20 minuti).

Impronta digitale

L’utilizzo della pasta per le impronte dentali in molte persone può creare qualche disagio, poiché si tratta di un procedimento particolarmente invasivo. Ad alcuni crea un senso di vomito mentre ad altri di soffocamento. Lo scanner intraorale, una specie di videocamera con dimensioni ridottissime, ha cambiato la vita ai pazienti e anche ai dentisti: l’utilizzo di questo strumento dà la possibilità di produrre un’impronta digitale. Quest’ultima comporta minima invasività, senza l’utilizzo di materiali esterni e fastidi correlati; una precisione superiore al metodo tradizionale e una rapidità nella rilevazione. Inoltre, è possibile l’immediata visualizzazione del modello virtuale sullo schermo, utile per controllare subito la precisione e mostrare i dettagli al paziente.

Radiologia 3D: TAC Cone Beam

La nuova tecnologia della Tomografia Computerizzata Cone Beam ha ridotto di molto l’esposizione alle radiazioni (esposizione ai raggi X 23 volte inferiore rispetto alla T.A.C. convenzionale) ed è capace di produrre immagini tridimensionali del cranio molto precise. È lo strumento d’eccellenza per visualizzare e valutare le strutture ossee e i denti. Questa tecnica associa l’uso dei raggi X a quello del computer e fornisce scansioni nitide e tridimensionali, su cui poi pianificare interi interventi chirurgici di impianti dentali.