Se stai cercando una lavastoviglie o devi acquistarne una nuova per necessità, in questo articolo troverai una guida facile che ti aiuterà nell’acquisto. Per avere maggiori informazioni sulle caratteristiche e sui prezzi delle varie lavastoviglie sopra elencate, puoi consultare questo sito: www.migliorlavastoviglie.it, che ti guiderà nella scelta della migliore lavastoviglie per te.


La lavastoviglie e le varie tipologie

La lavastoviglie è stata inventata nel 1886 dall’americana Josephine Cochrane, e con gli anni è diventata un elettrodomestico presente in molte case, poiché libera dal noioso compito di lavare e asciugare le stoviglie.

Le lavastoviglie domestiche possono essere suddivise in due categorie: a installazione o a incasso. Le prime vengono installate fuori dai mobili della cucina, e sono disponibili in diverse misure e con differenti rifiniture che le rendono esteticamente gradevoli; le seconde, invece, sono i modelli standard che vengono installati all’interno dell’arredamento della cucina senza comprometterne l’equilibrio generale. Le misure standard per entrambe le categorie sono 60 cm e 45 cm. Perciò, possiamo individuare in totale quattro tipologie di lavastoviglie: lavastoviglie a incasso 60 cm, lavastoviglie a libera installazione 60 cm, lavastoviglie a incasso 45 cm e lavastoviglie a libera installazione 45 cm.


Una semplice guida all’acquisto

Sono diversi i fattori da prendere in considerazione prima dell’acquisto della tua lavastoviglie; è bene perciò che tu sia ben informato su vantaggi e svantaggi e sulle differenti caratteristiche delle migliori lavastoviglie presenti sul mercato. Per poter stabilire quale lavastoviglie acquistare in base alle tue necessità, è bene considerare alcuni parametri, tutti presenti sulle loro etichette. I criteri sono cinque: le dimensioni, il consumo energetico, il consumo idrico, la rumorosità e le prestazioni aggiuntive.

Per quanto riguarda le dimensioni, nonostante le dimensioni standard, la strutturazione interna può variare la quantità di stoviglie che l’elettrodomestico riesce a pulire ad ogni ciclo di lavaggio. La lavastoviglie andrà quindi scelta non solo in base allo spazio a disposizione, ma anche in base al numero di stoviglie che bisognerà lavare, anche considerando il numero di persone presenti in casa.
Il consumo energetico è uno dei punti fondamentali nella scelta della lavastoviglie migliore per le tue esigenze. I dispositivi di medio livello sul mercato fanno parte delle classi A+, con consumi che giungono fino a 1 kWh, e A++, con un consumo del 10% inferiore. Le lavastoviglie A+++ hanno consumi poco sopra gli 0,8 kWh: sono nettamente più costosi, ma ti permettono di risparmiare una quantità consistente di energia.

Il consumo idrico, invece, ha un impatto ridotto sui costi; dal punto di vista ambientale, puoi scegliere una lavastoviglie con un minore consumo di acqua, poiché riduce i tuoi sprechi ma non mette a repentaglio la qualità del lavaggio. Il criterio della rumorosità non è affatto da sottovalutare; la lavastoviglie può essere utilizzata in occasioni di convivialità, perciò un rumore esagerato può rappresentare un fastidio per i membri dell’abitazione, che possono trovarsi nello stesso ambiente in cui si trova l’elettrodomestico o in una stanza immediatamente vicina, ma anche per eventuali vicini. In modo particolare, questo accade se si fa uso di una particolare prestazione aggiuntiva, ovvero quella dell’avviamento ritardato.

Infine, le prestazioni aggiuntive sopra menzionate rappresentano un criterio fondamentale per un utilizzo ottimizzato dell’elettrodomestico. Nella tua lavastoviglie avrai la possibilità di selezionare vari programmi, come quello per lavaggi delicati, da utilizzare se, per esempio, si decide di pulire un set di bicchieri di cristallo. Un altro programma usato spesso è quello per sporco tenace, come capita spesso con le varie stoviglie; oppure si può scegliere un particolare programma che asciuga direttamente le tue stoviglie e ti permette di riporle immediatamente. Infine, il programma forse più noto è quello che consente una partenza posticipata del lavaggio: in questo modo, la lavastoviglie funzionerà nelle fasce orarie in cui l’energia elettrica ha un costo minore e si potrà risparmiare.


Come puoi notare, l’acquisto di una lavastoviglie dipende da pochi fattori, ma tutti vanno presi nella giusta considerazione affinché la tua scelta sia corretta e tu possa avere la lavastoviglie che più si adatta ai tuoi bisogni.