La visione del nostro futuro, causa la situazione pandemica che ci troviamo costretti a vivere, è ancora incerta e la paura di spendere denaro per fare investimenti che potrebbero portare a guadagni futuri è sempre maggiore.

Ad ogni modo però, per quanto difficile possa essere, dobbiamo riprendere in mano la nostra vita, la nostra situazione finanziaria e tornare a studiare modalità per far fruttare il nostro personale portafoglio, come suggerito da una delle maggiori società di investimenti immobiliari come siinvestimentiimmobiliari.it.

Investimento alla portata di molti


La prima soluzione, perché probabilmente alla portata di molti, per intraprendere una strada inerente all’investimento immobiliare, riguarda i fondi immobiliari, conosciuti anche con il nome inglese crowdfunding, attività che ha dato il via anche alla nascita di numerose piattaforme immobiliari di crowdfunding.
Questa tipologia consente una ripartizione del debito iniziale fra più persone, ed è consigliato soprattutto a chi non dispone una grande quantità di denaro nell’immediatezza. La società che gestisce il fondo immobiliare ha il compito di emettere delle quote che poi verranno acquistate in piccole o grande quantità dagli investitori. In questo modo, il rischio non ricade esclusivamente su un unico soggetto, il guadagno sarà proporzionale alla quota partecipativa e inoltre vi sarà la possibilità di diversificare il portafoglio, infatti il fondo verrà utilizzato per far fronte a diversi investimenti. Nonostante l’esborso iniziale per poter partecipare al fondo sia basso, funziona comunque come un fondo comune finanziario, quindi il guadagno, anche se minimo, sarà sicuramente assicurato.

Forme di investimento immobiliare


Tra le prime soluzioni da poter considerare troviamo quella di investire il denaro nell’acquisto in immobili, indipendentemente se a scopo speculativo o privato. L’obiettivo dell’investimento sarà quello di acquistare l’immobile esborsando un quantitativo di denaro inferiore rispetto al valore effettivo, anche 30, 40 o addirittura 50 per cento in meno, ma il vero guadagno lo si individua guardando al risultato di due indici fondamentali: ROI e ROE, che rappresentano il vero ritorno monetario dell’investimento (di media solitamente deve essere del 30/35 per cento) e l’effettivo rendimento dell’investimento in relazione alla somma totale investita, identificando anche il rapporto che intercorre tra utile finale conseguito e quota esborsata.
Per potersi assicurare un grande ritorno da questi investimenti è opportuno affidarsi a società che si occupino di investimenti immobiliari, i quali sono forniti di uno staff qualificato estremamente esperto nel campo, tale da saper ricercare i migliori affari soprattutto nelle città italiane più importanti, come Roma e Milano. Queste società permettono a chiunque di fare investimenti, partendo anche da un esborso minimo di poche migliaia di euro, e loro si occuperanno direttamente di segnalare gli immobili che hanno una variazione sotto i 15-35 per cento del valore di mercato, si occupano personalmente di svolgere un’analisi dell’immobile interessato, fanno un report immobiliare e dove necessario potrebbero procedere anche con l’asta immobiliare.

Quest’ultime appena citate, le aste immobiliari, si differenziano innanzitutto dalla vendita tradizionale di un immobile per il prezzo, decisamente inferiore; la base d’asta a volte è anche solo il 43% rispetto al valore effettivo dell’immobile.
La nota “negativa” fa riferimento al tempo; nella vendita tradizionale sarà necessario solo accordarsi con il venditore, esborsare la quota, firmare qualche documento e l’investimento si può considerare concluso. Nel caso dell’acquisto all’asta bisognerà prima aspettare il giorno in cui si terrà l’asta prefissata dal giudice, dopo di che si terrà una gara tra tutti coloro che hanno presentato un’offerta valida. Inoltre, una volta aggiudicato l’immobile, bisognerà procedere con lo sgombero dei vecchi proprietari, se ancora vivono all’interno oppure aspettare che termini il vecchio contratto d’affitto dei locatori. Solo dopo tutti questi lunghi passaggi, l’abitazione sarà completamente vostra.

Ci sono due tipologie di asta.

  • la più comune è quella senza incanto, che consiste nel presentare un’offerta in busta chiusa e l’importo deve essere almeno pari alla base dell’asta; l
  • a seconda tipologia è detta asta con incanto e si tratta di un’effettiva gara tra offerenti e chi vince può comunque perdere l’aggiudicazione se nei successivi 10 giorni qualcuno offre almeno un quinto in più della quota offerta dal vincitore.



Nell’ultimo periodo si sta diffondendo sempre di più una nuova tipologia d’investimento immobiliare, inizialmente trattata negli Stati Uniti d’America ma che sta prendendo sempre più piede in Italia; si tratta dell’House Flipping.
Si tratta, nel complesso, di un’effettiva compravendita dell’immobile, con la clausola che chi acquista l’immobile deve completamente ristrutturarlo e se riesce a rivenderlo in breve tempo riuscirà a fare un alto guadagno tramite la transazione. Per poter diventare dei veri Flippers è necessario però avere alcuni degli elementi base: innanzitutto è necessaria una disposizione immediata di capitale, infatti non appena sarà fatta la proposta bisognerà accettare e procedere immediatamente così da non perdere tempo e poi successivamente trarne maggiore profitto.
Questa pratica è poco raccomandata a chi è inesperto nel settore; un professionista sarà in grado di capire se effettivamente si tratta di un affare, valutando il luogo, l’ubicazione e la posizione strategica dell’abitazione. Come per ogni cosa Tempo e Pazienza ripagano sempre, quindi acquistare immobili, ristrutturarli e rivenderli non può essere considerato come un secondo lavoro, ma un impegno a cui bisognerà dedicare tempo e attenzione.

Ad ogni modo, come già accennato all’inizio dell’ articolo, può essere opportuno riprendere le attività di investimento anche in questo periodo di maggiori incertezze, ma proprio per queste è opportuno procedere avendo come riferimento una società esperta nel settore, così da avere una giusta consulenza.