Il frigorifero è l’elettrodomestico più utile in cucina senza il quale non sarebbe possibile avere una dispensa e conservare gli alimenti freschi. Importante non solo per la sua utilità, negli ultimi anni è diventato anche un elemento di arredo della cucina con funzioni avanzate e tecnologiche.
I modelli a libera installazione detti anche free-standing sono i modelli più capienti e utilizzati nelle cucine modulari di cui ne caratterizzano l’ambiente.

Scegliere il modello di frigorifero più adatto non è un’operazione semplice e veloce, vanno valutati diversi parametri poiché le tipologie presenti sul mercato oggi sono diverse.

Funzioni e componenti

Tra quelli in commercio oggi troviamo diverse tipologie di frigorifero. La caratteristica comune è legata alla funzione base: conservare ogni genere di cibo in ambiente fresco e adatto, a prescindere dalla temperatura esterna. Le componenti principali di un frigorifero oltre ai due vani per la conservazione dei cibi, sono il motore per il funzionamento e lo sportello per la chiusura.

Internamente la temperatura si aggira sui 4°C e può essere variata secondo le necessità individuali e del cibo conservato. Ci sono alimenti che possono restare in frigo anche per qualche giorno senza deteriorarsi altri invece necessitano di essere conservati nel vano freezer che contiene una temperatura più bassa surgelandoli.

Considerazioni prima dell’acquisto

Prima di scegliere quale modello di frigorifero acquistare è importante sapere quale sarà l’ingombro destinato all’elettrodomestico misurando larghezza, profondità e altezza dello spazio disponibile, mantenendo una certa tolleranza in più.

L’estetica è un parametro importante da valutare, essendo il modello a libera installazione sempre visibile è bene scegliere un colore che si intoni con quello della cucina. Potrebbe essere totalmente bianco o in acciaio, oppure più particolare e colorato.

È importante verificare sempre quale sia la reale capienza prima di passare all’acquisto. Ogni frigorifero dispone di componenti interni differenti come griglie, contenitori e cassettoni di diverso tipo. Sono disposti secondo la distribuzione della temperatura interna e in modo tale che gli alimenti siano facilmente porzionati e rintracciabili una volta disposti.

Molti modelli dispongono anche di contenitori particolari dove poter conservare le uova o con coperchio per non diffondere gli odori all’interno del vano frigorifero, e di scomparti specifici per posizionare le bottiglie.

Trattandosi di un elettrodomestico in funzione 24h su 24 è bene valutare anche la classe energetica di appartenenza che varia da A+ ad A+++. I frigoriferi più moderni dispongono anche di funzioni ECO per il risparmio energetico e un minore consumo di elettricità.

Tipologie sul mercato

Ci sono diverse tipologie di frigoriferi a libera installazione in commercio, possono essere classificate secondo parametri costruttivi o funzionali.

  • Monoporta: Ha una sola anta per l’apertura, non è dotato di freezer ma contiene una piccola cella dalla temperatura più bassa.
  • Doppia porta: Si accede tramite l’apertura di due porte, possiede un ampio vano frigo nella parte sottostante e un freezer più piccolo nella parte superiore.
  • Frigorifero combinato: Uno dei modelli più diffusi, molto simile al modello a doppia porta con vano frigo posto in alto e freezer in basso.
  • Frigorifero side by side: Molto diffuso in America. Si apre con due porte verticali, a sinistra una più piccola per il congelatore, a destra quella più grande per il vano frigo.

Secondo la modalità di raffreddamento i frigoriferi si dividono in modelli statici, modalità statico-ventilata, total no frost o Partial no frost.

I migliori modelli

La miglior scelta finale indipendentemente dalla tecnologia sarà quella che più si addice alle esigenze personali e ai vantaggi portati. Sul sito www.frigomag.it è stilata una guida completa alla scelta e acquisto del miglior modello, con classifica e caratteristiche di tutti i prodotti per azienda e funzione.

Una serie di accorgimenti e una buona manutenzione dell’elettrodomestico farà sì che il nuovo acquisto resti sempre efficiente nel tempo, come mantenere puliti i componenti, effettuare uno sbrinamento periodico, e mantenere una corretta collocazione degli alimenti.