Ci sono alimenti che possono essere molto importanti in una dieta sana, e persino per dimagrire. Negli ultimi anni sta diventando sempre più famosa la cosiddetta dieta delle patate.

La dieta delle patate è una soluzione di perdita di peso rapida a breve termine. Le patate sono la principale fonte di calorie in questa dieta. Le patate sono un’ottima fonte di fibre, vitamine e minerali e i sostenitori della dieta delle patate credono che tu possa perdere circa mezzo chilo a settimana. Come tutti gli alimenti anche questi tuberi vanno consumati in una dieta sana in diversi modi: patate al forno, bollite o in padella.

Sebbene ci siano diverse varianti, tutte le diete a base di patate condividono che sono vegane, a basso contenuto di grassi e incoraggiano a mangiare fino a sazietà. Invece di pesare le porzioni o contare le calorie, i seguaci della dieta delle patate sono incoraggiati a mangiare finché non sono pieni. La dieta delle patate incoraggia il consumo di volume. Questo è molto comune nel caso di diete di cibi che sono naturalmente a basso contenuto calorico. Anche se mangi meno calorie durante il giorno, mangiare un grande volume ti fa sentire pieno e sazio.

Ma capiamo meglio in cosa consiste questa particolare dieta a base di patate e quali sono gli effetti sul corpo.

In cosa consiste la dieta delle patate

La dieta della patata è una dieta a breve termine che promette una rapida perdita di peso. Sebbene esistano molte varianti, la versione più semplice afferma di aiutarti a perdere fino a mezzo chilo al giorno mangiando nient’altro che patate semplici. È risaputo che le patate sono un’ottima fonte di nutrienti, ma potresti chiederti se mangiarle può aiutarti a perdere peso.

Il concetto di “dieta delle patate” risale al 1849 ma è stato reso nuovamente popolare da Tim Steele, che ha pubblicato “Potato Hack: Weight Loss Simplified” nel 2016. Nel suo libro, Steele suggerisce che le patate sono la “miglior pillola dietetica mai inventata”. Sostiene che rafforzano il tuo sistema immunitario, migliorano la salute dell’intestino e forniscono molti nutrienti per mantenerti energico mentre dimagrisci. Altri hanno portato la dieta a nuovi estremi, aumentando ulteriormente la sua popolarità.

Sebbene molti affermino che la dieta li abbia aiutati a perdere peso in modo significativo, nessuno studio scientifico supporta queste affermazioni.

Non esiste un programma prestabilito per i pasti della dieta a base di patate. Poiché chi segue questa dieta può mangiare fino a sazietà, sono consentiti pasti principali come colazione, pranzo e cena, nonché spuntini. La dieta delle patate è progettata per essere seguita a breve termine per una rapida perdita di peso.

I metodi di cottura che richiedono l’aggiunta di grasso non sono incoraggiati, come la frittura. I migliori metodi sono: bollire, cuocere a vapore, cuocere al forno e arrostire.

Le regole della dieta delle patate

La dieta delle patate viene fornita con poche e semplici istruzioni. Sebbene esistano diverse varianti, Tim Steele delinea sette regole fondamentali nel suo libro:

Regola 1. Mangia solo patate semplici e cotte per tre o cinque giorni.

Regola 2. Come regola generale, mangia 0,9–2,3 kg di patate ogni giorno.

Regola 3. Non mangiare altri cibi, inclusi condimenti e guarnizioni, come ketchup, burro, panna acida e formaggio.

Regola 4. Il sale va bene se in piccole dosi, ma cerca di evitarlo.

Regola 5. Quando hai sete, bevi solo acqua, tè o caffè nero.

Regola 6. L’esercizio pesante non è raccomandato. Invece, attieniti a esercizi leggeri e passeggiate.

Regola 7. Assumere i soliti farmaci come indicato dal medico, ma astenersi dall’utilizzare integratori alimentari non prescritti.

Nella versione di Steele della dieta, sono ammesse solo patate bianche. Alcune opzioni includono White Russet, Yukon Gold e patate rosse.