Il dentista è lo specialista del nostro sorriso, anche se spesso son dolori!
Nel definire il dentista accade che ci si chieda a chi rivolgersi e spesso si pensa che ci siano più tipi di dentisti. Per cominciare ogni paziente deve rivolgersi ad un medico vero.

Parliamo di un medico specializzato in odontoiatria che si occupa della diagnosi, del trattamento e della cura delle malattie dentali e del cavo orale incluse anche quelle che riguardano i tessuti e gli organi della bocca.

Ma c’è differenza tra dentista e odontoiatra?

Spesso ci si interroga sulla questionedentista e odontoiatra e si si chiede se siano la stessa cosa. Sì, lo sono! I termini sono proprio sinonimi anche se nel tempo passato si evidenziava una differenza. Ciò che fa questa differenza è solo il percorso di studi. Mentre  il dentista è un medico che ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia  e si è poi specializzato in odontostomatologia, l’ odontoiatra è un medico che si è laureato in odontoiatria e protesi dentali. Entrambi svolgono lo stesso lavoro, solo che fino a non molti anni fa per fare il dentista occorreva prima essere laureato in medicina, e l’odontoiatria era una specializzazione, mentre invece oggi esiste la facoltà vera e propria di odontoiatria che ha eliminato questo passaggio, essa forma il dentista a tutti gli effetti.

Il dentista però non va confuso con l’odontotecnico che non è un medico e non ha una laurea, ma ha un semplice diploma in Operatore Meccanico del settore Odontotecnico. Stiamo definendo in pratica un tecnico che costrusce le protesi dentali che verranno usate dal dentista ma, l’odontotecnico non ha assolutamente le competenze per intervenire sul cavo orale.

Scambiare un’ odontoiatra con un odontotecnico vuol dire favorire l’ abusivismo, consigliamo quindi, come ci suggerisce il Dr. Umberto Perrini, implantologo d’eccellenza del Centro di Odontoiatria e Stomatologia Francesco Perrini con sede a Pistoia, è necessario  controllare se il professionista a cui stiamo affidando la salute della nostra bocca sia realmente iscritto all’Ordine dei Medici nell’Albo Odontoiatri della provincia in cui egli esercita. L’albo è pubblico e può essere consultato da tutti liberamente.
Odontoiatra e dentista sono medici allo stesso modo quindi, a differenza dell’odontotecnico che non può assolutamente curare i vostri denti, non ha né titoli, né competenze.

Al fine di rendere di facile comprensione i ruoli in ambito odontoiatrico facciamo un po’ il punto con una semplice classifica:


• Il MEDICO CHIRURGO è un professionista laureato in Medicina e Chirurgia che ha il titolo di dottore
• Il MEDICO DENTISTA (DENTISTA) è laureato in Medicina e Chirurgia e poi specializzato in Odontostomatologia con titolo di dottore
• L’ODONTOIATRA è un professionista laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria con titolo di dottore   
• L’ORTODONZISTA o ORTODONTISTA:  è un dentista, laureato, che si occupa di ORTODONZIA o ORTOGNATODONZIA. Dopo la laurea può aver conseguito anche la SPECIALIZZAZIONE IN  ORTOGNATODONZIA anch’egli ha il titolo di dottore
• L’IMPLANTOLOGO è un dentista laureato, che si occupa di quella branca chirurgica che è l’IMPLANTOLOGIA, con il titolo di dottore
• L’ODONTOTECNICO ha un diploma di scuola secondaria di secondo grado (professione tecnico-sanitaria), ma non ha titolo di dottore.
• L’IGIENISTA DENTALE ha la laurea triennale in Igiene Dentale con titolo di dottore in Igiene Dentale
• L’ASSISTENTE ALLA POLTRONA non necessita di un titolo di studio specifico

È chiaro che la legge tutela i professionisti che sono esclusivamente quelli iscritti regolarmente all’albo. Molti purtroppo sono stati gli abusi della professione dentista e esistono ancora tentativi di vendere fumo, ognuno di noi è tenuto a segnalare eventuali irregolarità al fine di tutelare la salute di tutti.