Napoli è un tripudio di vivacità, di allegria, di colori, di vicoli che s’intrecciano e di sorrisi accoglienti: è un museo a cielo aperto, con il suo centro storico, tra i più grandi d’Europa, ricco di chiese, monumenti, chiostri e attrazioni.

L’antica Partenope con il lungomare liberato dal traffico, da dove è possibile osservare il profilo sinuoso del Vesuvio e il Castel dell’Ovo, è un giardino sempre in fiore di meraviglie.

Una passeggiata al Centro Storico

La Basilica di Santa Chiara con il suo bellissimo chiostro maiolicato, l’imponente Maschio Angioino, simbolo della città e residenza di Alfonso V d’Aragona, uno dei più regnanti più illuminati della storia, al pari del fiorentino Lorenzo De’Medici, il Museo Archeologico Nazionale. con la sua preziosissima collezione farnese, i resti pompeiani e la collezione egizia, la Cappella Sansevero in cui è possibile ammirare il celebre Cristo Velato e le altre opere volute dal Principe Raimondo di Sangro, sono solo alcuni dei siti culturali da non perdere se si visita questa città.

Ma Napoli è anche la celeberrima via San Gregorio Armeno, la “strada dei pastori”, dove brulicano laboratori di artigiani, aperti tutto l’anno, anche durante i mesi estivi: dai loro forni spuntano le famose statuine della tradizione cattolica ma anche sculture in miniatura di personaggi televisivi, cantanti, calciatori e politici.

Proprio a due passi da qui c’è un’altra Napoli, inedita e affascinante. Si tratta di una città nascosta, anzi, sprofondata, Napoli Sotterranea, dove è possibile visitare il percorso militare e il rifugio e l’acquedotto.

E ancora: la città è un incanto anche nei suoi numerosissimi locali e ville antiche, un tempo usate dai nobili e oggi diventati ristoranti, locali per eventi ed attrattive turistiche straordinarie. Come non menzionare ad esempio Palazzo Venezia, l’antica ambasciata della Serenissima, oggi diventato un luogo di ritrovo e un’associazione che raduna giovani talenti?

E poi il cibo di Napoli è imperdibile costante è il profumo di pizza, babà e sfogliatelle, e dell’imperdibile “cuoppo”; non esiste dieta che tenga, la gastronomia campana, nota per i suoi sapori intensi e genuini, è famosa in tutto il mondo.

Anche il viaggio è un piacere

Un altro gioiellino della città è certamente la linea 1 della Metropolitana, con il suo percorso “Le stazioni dell’arte”, e in particolar modo la fermata “Toledo” che porta direttamente nella via dello shopping napoletano, premiata come la stazione metro più bella d’Europa. Perché in fondo, come scriveva Stendhal: «Parto. Non dimenticherò né la via Toledo né tutti gli altri quartieri di Napoli; ai miei occhi è, senza nessun paragone, la città più bella dell’universo».