Ogni esercente sa che “la prima impressione è quella che conta”, diventa dunque fondamentale allestire la vetrina di un negozio. La televisione, gli smartphone sempre in mano, Facebook, Istagram o Twitter, gli stimoli a cui si è sottoposti sono continui e di conseguenza è sempre più difficile farsi notare. 

Questo è compito del Visual Merchandising, disciplina che unisce creatività, sensibilità estetica e strumenti di marketing per conferire al punto vendita un certo carattere e comunicare i valori del brand al cliente per mezzo di stimoli visivi.

La vetrina è il “biglietto da visita” del punto vendita, che può far decidere il cliente ad entrare nel negozio. Gli studi di Visual Merchandising dimostrano che ad un potenziale cliente sono sufficienti dai 3 agli 8 secondi per guardare una vetrina e scegliere se entrare o meno nel negozio. 

Le vetrine tendono molto spesso ad assomigliarsi, o addirittura non sono ben curate. Se ci si vuole distinguere occorre ricorrere ad un allestimento attraente ed intrigante che sia in grado di catturare l’attenzione.

Allestire Una Vetrina – Principali Linee Guida

Allestire una vetrina di un negozio prevede la compresenza di moltissimi aspetti, che devono essere coniugati per ottenere un risultato di successo. Prima di passare all’allestimento vero e proprio occorre stabilire Il target della clientela. Ad esempio se il negozio vende prodotti per bambini, occorre esporre articoli solo per alcune fasce di età. Se si vendono giocattoli è importante cambiare spesso l’allestimento. Si può frammentare le informazioni nel tempo: una settimana si informa la mamma che si possiede tutto ciò che serve per i neonati e la volta dopo si fa capire che vi si può trovare, ad esempio, anche articoli per la scuola.

Per i negozi di abbigliamento è utile ricorrere alla regola del cross merchandising, che viene in soccorso di quei clienti che non sanno come abbinare un outfit adeguatamente. Il cross merchandising di oggetti che vanno utilizzati insieme o che si possono abbinare è importante, crea allestimenti che suggeriscono l’acquisto e dimostra che l’offerta è completa.

In base alla tipologia del punto vendita si può valutare la vetrina commerciale o la vetrina artistica. La prima contiene prodotti da promuovere e destinati alla vendita e quindi l’allestimento sarà finalizzato esclusivamente al guadagno. La seconda vuole esprimere, proprio come nell’arte figurativa la bellezza dei prodotti del punto vendita.

Una volta esaudita la fase preliminare (che individua il tipo di clientela da raggiungere) e deciso che tipo di vetrina si desidera, si può entrare nel dettaglio e verificare gli aspetti che permetteranno di allestire la vetrina che sia in grado di scatenare l’eye appeal del cliente.

Allestire La Vetrina – Idee E Suggerimenti

Per allestire la vetrina di un negozio seguendo le regole del Visual Merchandising, la prima cosa da fare per catturare l’attenzione del cliente di passaggio è creare un tema: si possono sfruttare le festività, la festa della mamma, del papà o San Valentino. 

Occorre individuare nella vetrina il punto focale e collocarvi il prodotto o il capo che rappresenta il punto di forza del negozio.

La ricercatezza e l’originalità nella scelta dei prodotti da esporre sono criteri importanti per distinguersi dalla concorrenza. I colori vanno accostati in modo da sfruttare con equilibrio i toni caldi, i toni freddi, le gradazioni e l’accostamento cromatico. Se si vuole toccare le corde emotive del potenziale cliente di può ricorrere allo storytelling: si tratta di esporre i prodotti in modo accattivante raccontando una storia in base al periodo o alla festività in arrivo.Ci sono degli errori da evitare, che potrebbero pregiudicare il lavoro fatto, primo fra tutti non esporre i prezzi, cosa che infastidisce il cliente, oppure esporre i prodotti esauriti, poiché la vetrina deve sempre avere un riscontro con ciò che il cliente può trovare all’interno del negozio. Cambiare poco l’allestimento è un errore anche se l’allestimento ha avuto un buon riscontro, la scarsità di illuminazione è un altro sbaglio da non commettere una vetrina male illuminata risulta sempre poco attraente.