In questo articolo indicheremo i quattro tipi di compro oro e compro argento che, a nostro avviso, sono assolutamente da evitare quando dovete vendere oro usato o argento usato.

Ovviamente queste sono soltanto indicazioni, poi ognuno di voi si rifarà al suo buon senso e a ciò che l’operatore compro oro gli ispira!

1. Il compro oro con la valutazione sempre uguale nel tempo

E’ importante trovare un compro oro a Catania che aggiorni quotidianamente la valutazione dell’oro usato (e quindi la valutazione dell’argento usato) o la quotazione dell’oro usato (ovvero la quotazione dell’argento usato). Qualora questo non accada probabilmente state incappando in un truffatore, quindi fate molta attenzione, perchè la valutazione cambia di minuto in minuto, in poche ore potrebbe salire 2/3 euro al grammo in più (o crollare vertiginosamente).

2. Il compro oro con i prezzi fuori mercato

Verificata la quotazione dell’oro nuovo e puro, per conoscere il prezzo dell’oro vecchio o dell’oro usato (18 carati) è necessario cercare un compro oro che si disti di circa il 70% da quella quotazione, quindi sarà necessario effettuare questo calcolo:

ORO NUOVO PURO X 65% = PREZZO ORO USATO COMPETITIVO.

Esempio: se il prezzo dell’oro nuovo puro è 52,50€ al grammo, faremo: 52,50×65%= 34,12€ (prezzo competitivo della lega 18 carati).

Se troviamo un prezzo dell’oro usato o un prezzo dell’oro vecchio che dista molto dal risultato di quell’operazione esposta sopra, e per molto intenderemo più di 5 euro (in piu o in meno da quel risultato) diffidare immediatamente.

3. Negozio compro oro che al telefono non ti dice la valutazione

Troverai in rete tanti Compro Oro con siti stupendi, all’apparenza chiari, ma con un difetto: Non ti indicano la quotazione del tuo oro, né dal sito, né telefonicamente. Consiglio di diffidare da questi siti, perchè altrimenti c’è qualcosa che non va.. Se la valutazione dell’oro usato è tale, perchè non bisogna dirla? Forse per paura che qualcun’altro offra di più? È quello, e tale deve rimanere anche in negozio, pertanto quando vi recherete in negozio l’operatore dovrà confermare la quotazione comunicata al telefono, verificare gli oggetti in oro/argento (o in lega d’oro/argento), scinderne le parti contenute negli oggetti (ad esempio per l’oro 18 carati: 750 parti su 1000), pesare gli oggetti e moltiplicare per il prezzo dell’oro usato puro.

4. Non firmare nulla prima

Per la valutazione dell’oro o la valutazione dell’argento è necessario soltanto esibire un documento, prima delle valutazione degli oggetti, ma non bisogna assolutamente firmare nulla: se vi chiedono di firmare un qualcosa prima……SCAPPATE! Perchè molto probabilmente stanno predisponendo la vendita, e quindi, anche se la valutazione non Vi garba, sarete obbligati alla vendita!.

Speriamo che quest’articolo risulti utile a chiunque ha il bisogno di monetizzare, ma con onestà e rispetto, i suoi oggetti in oro e in argento.