Nel preciso istante in cui si realizza che bisogna iscriversi in palestra per permettere al nostro fisico di essere in forma risvegliamo le nostre endorfine. Questi neurotrasmettitori sono sostanze chimiche che rilasciate nel nostro corpo consentono di provare una sensazione di benessere.

Quindi da questo momento il corpo e la mente hanno come obiettivo quello di ridurre lo stress, il dolore e di raggiungere un piacere. Noi per consentire tutto ciò dobbiamo motivare la nostra parte inconscia a perseguire l’obiettivo “mens sana in corpore sano“. Per raggiugere lo scopo è bene capire come essere motivati nell’allenamento in palestra, perché un conto è pensare di andarci un altro è poi farlo veramente.

Si potrebbe finire in un vortice che ci conduce a conflitti interiori tra ciò che vorremmo essere e ciò che scegliamo di essere.

La palestra: perché è bene frequentarla

La palestra è anche un luogo in cui socializzare e confrontarci con noi stessi e con gli altri. Inoltre questo posto potrebbe anche diventare un paese delle meraviglie dove è possibile intraprendere più discipline sportive, divertendosi abbinandole. Tutto sempre grazie alla professionalità degli istruttori che ci correggeranno durante un’esecuzione sbagliata. Ma è solo per questo che bisogna frequentare una palestra? Certamente no, i motivi sono tanti e validi.

A beneficiare dell’attività fisica in palestra sarà il cuore, la circolazione, i distretti muscolari, la tonicità e l’elasticità dei tessuti, il buonumore e l’autostima. Di contro diminuirà il cortisolo, l’ormone dello stress, (ovviamente quando non si eccede con le sessioni e gli allenamenti saranno equilibrati), i chili in più potranno sparire e si acquisterà più forza sia fisica che mentale.

Come sceglierla

I momenti nell’anno in cui ci sono i picchi d’iscrizione in palestra sono settembre e gennaio. Prima d’iscriversi bisogna però fare una rapida analisi. Se siamo presi dal desiderio di rimetterci in forma dobbiamo anche pensare a quando passerà un mese e la nostra motivazione verrà meno. Quindi che fare? Semplice: scegliere la palestra in base a più fattori d’interesse.

Meglio se si trova vicino al luogo di lavoro o alla propria abitazione: la lontananza rientra tra le scuse classiche che ci auto-imponiamo quando non vogliamo andare;

Scegliere la palestra che offre lezioni in base alle nostre necessità e non viceversa.

Prendere informazioni sulle attività di più palestre, conoscere gli istruttori e capire la loro professionalità e disponibilità. È importante anche valutare le attrezzature presenti in palestra, perché se all’interno vediamo solo un tapis roulant capiremo che non potremo mai andare in un’ora di punta e inoltre serve considerare da chi è frequentata per non dire poi: “non mi piace chi la frequenta”!

É sempre cosa saggia vagliare anche i corsi presenti tra le attività: pilates, yoga, ecc. Non fermarsi solo alla sala attrezzi, perché potremmo voler fare più attività col tempo.

Quindi non fare mai niente di avventato e iscriversi con cognizione di causa.

Importante anche non avere pregiudizi, non è detto che la piccola palestra non sia migliore di quella conosciuta e griffata.

Altra da cosa da non sottovalutare sono i costi. Se una palestra ci offre sauna, percorsi benessere, massaggi, nutrizionista e quant’altro non è detto che sia più conveniente di un’altra che non ha tutti questi servizi accessori. Ci interessano questi servizi? Se si ok, ma se a priori sappiamo che non ne usufruiremo mai passiamo ad altro, puntando sulle attività che veramente fanno per noi.

Consigli per aumentare la motivazione durante l’allenamento

Ma prima che le endorfine possano fare veramente effetto e cominciare a provare piacere tra le sane abitudini e le sessioni in palestra è bene ricordare che la motivazione deve sempre restare alta. Come?

  • Andare avanti a piccole tappe, fissare degli obiettivi raggiungibili, non pensare mai all’obiettivo finale altrimenti si abbandona subito;
  • Tenere un diario e annotare tutti i traguardi, le misurazioni, le emozioni del prima e dopo allenamento. Sarà una piacevole sorpresa leggerlo dopo;
  • Non fare sempre lo stesso allenamento e sempre negli stessi giorni. Variare: dobbiamo divertirci e provare piacere ad ogni sessione in palestra, magari ascoltando la musica giusta;
  • Se un giorno non si ha un’ora a disposizione ma solo mezz’ora, fa niente, meglio che saltare tutto l’allenamento perché potrebbe succedere più volte, quindi anche se poco l’importante è fare;
  • Se non riusciamo a fare tutte le serie di esercizi, non bisogna demoralizzarsi, la prossima volta faremo meglio. I muscoli si abitueranno pian pianino alle stimolazioni e sarà meno faticoso la prossima volta;
  • Cercare sempre di ricordarsi perché lo facciamo e cosa vogliamo per il nostro corpo nel nostro futuro;
  • Coinvolgere un amico/a e allenarsi assieme motivandosi l’un l’altro;
  • Fare affermazioni pubbliche sui propri obiettivi, così poi inconsciamente saremo meno tentati di venir meno a quanto detto.

Potrai leggere altri utili consigli sul portale www.aumentaremassamuscolare.net

Conclusioni

Essere motivati nell’allenamento in palestra è qualcosa che è necessario sia per poter iniziare che poi per continuare un percorso all’insegna del benessere. Nel momento in cui la mente entra nel meccanismo dell’attività fisica, difficilmente si potrà sottrarre, perché non ci saranno più scuse. E allora il piacere di svolgere l’allenamento prevarrà.

Ma ciò che conta è che ad un certo momento della vita bisogna mettere un punto. Pertanto dovremo capire se vogliamo lasciarci andare o vivere in modo sano il resto della nostra esistenza. Bene, se scegliamo la seconda opzione sappiamo che un allenamento equilibrato e costante, associato ad un’alimentazione sana e ad uno stile di vita corretto non potranno che contribuire a fare del nostro corpo un vero tempio.