Scopri cosa deve fare un meccanico per avere un’officina perfetta.

Quali sono le cose da fare e come allestire un’officina, sono i dilemmi per tutti i professionisti che desiderano avviare un’attività in proprio. Ci sono molte cose da sapere sia per quanto riguarda la parte burocratica, che per quella pratica dello scegliere le attrezzature e gli allestimenti migliori per officina.

Norme da rispettare per progettare la tua officina meccanica

Queste sono le principali normative per progettare e aprire un’officina meccanica:

  • Decreto ministeriale n. 99 01/02/86 (e successive modifiche) – Norme di sicurezza antincendi per la costruzione e l’esercizio di autorimesse e simili;
  • Decreto legislativo 152/2006 – Norma in materia ambientale;
  • Decreto legislativo 81/08 allegato IV – Requisiti dei luoghi di lavoro;
  • D.P.R 151/2011 – Regolamento recante semplificazione della disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione degli incendi;
  • Disposizioni ASL (Azienda Sanitaria Locale) di competenza;
  • Normative locali: regionali, provinciali e comunali.

Da questo insieme di leggi e regolamenti, si comprende che un’officina meccanica non può dirsi tale se non si rispettano le normative per la sua costituzione, insomma avviare questa attività è molto più complesso che allestire un semplice garage con attrezzi meccanici!

Mobili e banchi da lavoro per allestire un’officina

È bene stabilire un budget in partenza, prima di cercare attrezzatura e arredamento per officina. Partendo da questo bisogna valutare lo spazio e come occuparlo senza però creare ingombri che rallentano il lavoro. Il mobilio e l’arredamento scelti, dovranno essere funzionali agli attrezzi, ovvero il perno di un’officina meccanica. Sarà molto importante scegliere un banco di lavoro funzionale, con pannelli e cassetti per tenere tutto in ordine e ottimizzare i tempi di lavoro.

Una società specializzata nella produzione e vendita di banchi da lavoro come OpusLine, può aiutarti a scegliere il banco migliore per te. Il consiglio è quello di rivolgersi a fornitori specializzati in banchi da lavoro, i quali non solo possono farti scegliere in un ampio catalogo prodotti, ma potranno anche costruire soluzioni pensate ad hoc per la tua officina meccanica.

Divisione degli spazi in officina

Oltre ai mobili, allo studio per renderli funzionali al lavoro in officina, bisogna considerare la divisione degli spazi. Infatti, sempre per legge, bisogna predisporre appositi spazi per il benessere e la sicurezza di dipendenti e clienti.

Queste sono le principali aree funzionali che devono essere presenti in un’officina meccanica:

  • Area amministrativa: lo spazio degli uffici,
  • Area clienti: gli spazi per l’accoglienza clienti,
  • Area dipendenti: zona spogliatoio con servizi igienici e doccia,
  • Area officina: le zone propriamente di lavoro con banco e ponte sollevatore,
  • Area magazzino: il luogo dove tenere ricambi meccanici, consumabili e pneumatici,
  • Area deposito rifiuti: le caratteristiche di questa zona sono stabilite dalla normativa locale vigente per la gestione dei rifiuti,
  • Area aggiuntive: zona per le revisioni e/o area verniciatura.

Ogni regione e comune ha leggi specifiche per le attività che offrono dei servizi, quindi è bene affidarsi a un esperto che conosca a fondo il regolamento locale per non incappare in multe o ritardi sull’apertura dell’officina.

Tecnologia per l’officina meccanica

Un’officina meccanica organizzata deve avere un archivio elettronico di tutte le attività, delle transazioni con fornitori e clienti. La soluzione migliore è utilizzare un gestionale per l’officina, ma dove questo non è possibile, ci sono molti programmi per computer o Mac che ottimizzano il lavoro. Avere a disposizione un archivio elettronico è indispensabile, anche per fare attività di marketing post vendita. Oggi più che mai, per differenziarsi dalla concorrenza, bisogna saper utilizzare gli strumenti del marketing.

Ecco in sintesi i vantaggi nell’utilizzo di un programma gestionale per officina:

  • Gestione della commessa. Per avere un’organizzazione impeccabile degli ordini e del lavoro.
  • Banche dati. Per raccogliere tutte le informazioni sui clienti.
  • Gestione dell’agenda. Per registrare e incrociare gli appuntamenti.
  • Gestione della logistica del gestionale officina. Per verificare, in maniera pratica e veloce, lo stoccaggio dei ricambi.